La scatola di latta

Pratichiamo Restanza, Intrecciamo Relazioni, Coltiviamo Conoscenza. Unisciti a noi!

LibrInScatola

Ti presento Sant’Aloia per LibrInScatola Nel Parco Paduli a Botrugno (LE) 21/dic/18

L'immagine può contenere: disegno e testo

“LibriInScatola nel Parco Paduli”
Venerdi 21 dicembre ore 20.30, chiesa di San Solomo.

“La strada dove sono nato porta al mare. Lungo la strada sorge il monumento “Centropietre”. Il luogo di cui parlo è Patù. Tra la casa della mia famiglia e il monumento vi è un “largo”, (…). Un angolo della piazza conserva la denominazione “Santaloia”, dove è presente un’edicola sacra in grave stato di degrado. La denominazione di quest’ultima sembrava curiosa e la scarsità di notizie sulla bizzarra struttura mi ha portato a cercare notizie utili alla comprensione e alla maggiore conoscenza di una testimonianza della memoria storica di Patù” 
Antonio De Marco “Sant’Aloia e i Nomadi Salentini – Elogio a Sant’Eligio” 

Dalle piazzette alle chiese, dalle corti ai palazzi storici, ai megaliti, fino in aperta campagna. Infiniti posti nel Parco Paduli si rivelano adatti per promuovere la cultura. 
E infiniti modi si possono sperimentare per diffondere produzioni culturali e favorire il sapere, stimolare il rispetto per la cultura dei luoghi, nello spirito della relazione e del confronto. 

Da questa considerazione nasce la rassegna civico – culturale “LibriInScatola nel Parco Paduli”, ideata da La Scatola di Latta e da Abitare i Paduli (Esperienze nel Parco Paduli) Aps per creare una piattaforma condivisa di conoscenza.
In modo conviviale, gli ospiti presentano un proprio lavoro, dialogano con un interlocutore e con i presenti. Contribuiscono così alla costruzione dal basso della “libreria del Parco Paduli” e all’ “archivio della Scatola”, luogo fisico e immateriale che raccoglie lo “storico” delle presentazioni effettuate, e incoraggia lo studio e la ricerca. 

Il primo appuntamento, venerdì 21 dicembre dalle ore 20.30 si aprirà all’interno della chiesetta di San Solomo a Botrugno (S.P. Botrugno-Sanarica), antico luogo di culto, ospitale per i pellegrini, e oggi contenitore culturale delle attività del Parco. 

L’ospite sarà Antonio De Marco, operatore culturale e conoscitore del Salento, che presenterà il suo libro “Sant’Aloia e i Nomadi Salentini – Elogio a Sant’Eligio” e dialogherà con il professore Eugenio Imbriani, ricercatore di discipline demoetnoantropologiche, che insegna Antropologia culturale nell’Università del Salento.

Il volume fa parte della collana “Taccuini di Vereto” e vede l’amichevole contributo di Vinicio Capossela oltre ad una lirica di Vittore Fiore e un racconto di Giovanni Bernardini su Patù.

“Ci sono dei luoghi, la maggior parte delle volte un po’ nascosti, in ogni paese del Salento, che custodiscono una memoria poco conosciuta, depositaria di imprese meno gloriose, che testimoniano la quotidianità della vita contadina del passato, una memoria che poco per volta si svela a quanti sanno andarle incontro senza recarle danno”. 

Grazie alla collaborazione con Le Tesi del Salento: i laureati e dottorati, che hanno discusso le loro tesi su tematiche pertinenti l’evento, potranno presentare brevemente il loro lavoro durante la serata.

L’evento è gratuito. Vi invitiamo a partecipare muniti di entusiasmo e con tanta voglia di conoscere e tessere relazioni. 

Per info: Abitare i Paduli (Esperienze nel Parco Paduli) 3775341053 La Scatola di Latta 3395920051
E’ possibile iscriversi al gruppo Bla Bla Scatola di Latta – Cerca/Offri passaggio per eventi della scatola

Credits: “progetto grafico: Francesco Buccarelli

https://www.facebook.com/events/261198264556087/

Lascia una risposta

Powered by Envision