La scatola di latta

Coltiviamo conoscenza, intrecciamo relazioni, favoriamo partecipAzione. Unisciti a noi !

Iniziative

  • La rassegna “La poesia nelle piccole cose”, è caratterizzata da incontri che accompagnano le persone nelle case di “persone stra-ordinarie”, nelle aziende e nelle botteghe degli artisti/artigiani invitando ad osservare, conoscere, ascoltare e “festeggiare” questi luoghi/persone quando sono in vita (e non quando non ci sono più).
  • LibrInScatola : Dalle piazzette alle chiese, dalle corti ai palazzi storici, dai fari alle torri costiere, dalle masserie fino in aperta campagna. Infiniti posti si rivelano adatti per promuovere la cultura. E infiniti modi si possono sperimentare per diffondere produzioni culturali e favorire il sapere, stimolare il rispetto per la cultura dei luoghi, nello spirito della relazione e del confronto. Da questa considerazione nasce “LibrInScatola”, per creare una piattaforma condivisa di conoscenza. In modo conviviale, gli ospiti presentano un proprio libro/opera, dialogano con un interlocutore e con i presenti. Contribuiscono così alla costruzione dal basso dell’“archivio della Scatola”, luogo fisico e immateriale che raccoglie lo “storico” delle presentazioni effettuate, e incoraggia lo studio e la ricerca.
  • Le Tesi del Salento: un portale nel quale aziende, agenzie per la ricerca di personale qualificato, giornalisti, case editrici, studi legali, commercialisti, liberi professionisti e lettori interessati potranno leggere i lavori di tesi e i relativi curricula e contattare gli stessi autori per proporre loro opportunità di lavoro, consulenze, contatti e progetti. Spesso questi lavori, e prima di tutto questi talenti, non vengono valorizzati adeguatamente o non trovano un luogo né virtuale né “territoriale” che dia spazio alle proprie idee. Riunire in un portale le tesi dei “cervelli salentini” sparsi in tutto il mondo è un modo per conoscere studi e ricerche di particolare rilievo e creare una comunità professionale mettendo in rete la realtà socio-economica con i laureati di ieri, oggi e domani. E per mettere in circolo questo sapere organizziamo degli aperitivi a “base di tesi di laurea” nel quale viene favorito l’incontro fa i laureati, la comunità e le persone interessate.
  • In Parole Semplici è un blog di scrittura collettiva legato alla Scatola di Latta.
  • Quante Storie per una littorina : l’idea è quella di viaggiare con il treno (littorina in molti casi) delle ferrovie Sud Est che collega i paesini delle province di Lecce con quelli di Brindisi e di Taranto. Le littorine, solitamente poco usate – vuoi per la lentezza, vuoi perché spesso è abitudine prendere la macchina – in giorni “di normale quotidianità” vengono “animate” da artisti, poeti, psicoterapeuti, che accompagnavano i viaggiatori a intrecciare il paesaggio visto dal finestrino – landscape – al paesaggio interiore – mindscape. Un viaggio di conoscenza di sé e dell’altro, dunque, nella cornice di un territorio da pensare e da ripensare. E un’occasione per far conoscere e sensibilizzare i residenti all’utilizzo del treno e un modo per spronare l’amministrazione pubblica/privata ad offrire migliori sevizi e collegamenti.
  • Storie di ordinaria resilienza e straordinario amore: è il titolo della rassegna articolata in più appuntamenti che affrontano il tema della morte, della sofferenza, della disabilità e delle difficoltà quotidiane della vita. Come anche le visite ai cimiteri per conoscere le storie di che non c’è più ma che può rivivere attraverso la narrazione dei “vivi”.
  • Storie di restanze e partenze dal Salento : incontri in cui i residenti, i ritornanti, gli stranieri, i richiedenti asilo raccontano perché partono, perché restano, perché vengono o tornano in Salento. Un confronto non sempre facile, ma che ha reso possibile superare i pregiudizi ed essere più accoglienti l’uno con l’altro, favorendo contaminazioni culturali ed emotive e incoraggiando una sorta di identità “glocale” aperta “all’altro” e meno arroccata su abitudini localistiche.
  • Passeggiate CiviCulturali: passeggiate comunitarie per ascoltare storie di luoghi e di persone
  • Visitare i cimiteri per conoscere se stessi
  • Quante storie in una scatola: un viaggio fotografico, poetico, civico fra i luoghi, le storie e le persone belle del Meridione. Se le passeggiate sono per i “camminatori”, “Quante storie in una scatola” sarà l’occasione per trascorrere convivialmente del tempo e viaggiare “con i piedi per terra”. Durante questi incontri da una parte si racconteranno ai partecipanti le storie di persone e di luoghi “custodite nella scatola” da circa dieci anni e dall’altra si accoglieranno le loro impressioni e riflessioni.
  • Daìmon A scuola per restare: una rete nazionale di persone e realtà che abitano “civicamente e poeticamente” i territori d’Italia
  • Noi siamo paesaggio: Parlare di paesaggio non significa solo riferirsi ad un panorama, considerarne le caratteristiche geografiche o “ecologiche”. Il paesaggio può essere anche il risultato di una relazione profonda, generatasi nel tempo e in un territorio, tra fattori naturali e fattori psicosocioculturali, divenendo fondamento dell’identità di una popolazione. A tal fine promuoveremo diversi incontri nel capo di Leuca (Sud del Sud d’Italia) coinvolgendo medici, psicoterapeuti, contadini, artigiani, nutrizionisti, fotografi, architetti, antropologi, storici, contadini, artisti.
  • Sillabario di impresa: Incontri nelle aziende per parlare di impresa
  • Passeggiate senza obiettivi: passeggiate con un fotografo e un caminante per parlare e riflettere sull’ecologia dell’immagine e provare a “scattare qualche buona foto”.
  • Spaesario Salentino: Pillole di geografia emotiva legata ai luoghi e le persone del territorio leccese a cura di Gianluca Palma

Lascia una risposta

Powered by Envision