La scatola di latta

Pratichiamo Restanza, Intrecciamo Relazioni, Coltiviamo Conoscenza. Unisciti a noi!

Incontro conviviale, LaPoesiaNellePiccoleCose

TEMPERA: delle mani ne ho fatto un mestiere, del pane la mia poesia 24ott2021

Non consiglio di fare il pane, può diventare una passione pericolosa, come la poesia. Il pane è una vocazione piuttosto malinconica, che richiede principalmente tempo libero per l’anima. Il poeta e il panettiere sono fratelli, nel fondamentale compito di nutrire l’umanità” – Isabel Allende

Domenica 24 ottobre – dalle ore 18e18 a Casarano – siete invitati a festeggiare Marco Cazzato e il suo progetto ruralartigianale, impastato di farina e poesia chiamato “TEMPERA” c/o Corte Tancredi a Casarano (LE).Scrive Salentokm0 sul proprio sito:
Una piccola porta che si apre su un’antica corte, un alto comignolo che si intravede sui tetti delle case del centro e un profumo inconfondibile: in questo angolo incantevole del centro storico di Casarano si trova il forno a legna Tirafumu. Un esempio di architettura storica come se ne trovano ormai pochi in giro.
Oggi a gestire questo piccolo forno a legna è Marco Cazzato un giovane affascinato dal rito del pane fin da piccolo, che di nascosto affondava il dito nell’impasto e correva al forno del paese per dare una mano. Con il pane ci ha lavorato per diverso tempo, prima di partire per cercare fortuna e fare nuove esperienze, come molti giovani del suo paese.
Di tutte le esperienze fatte, quella che poi lo porterà a tornare nella sua terra sarà l’incontro con l’Agricoltura Biodinamica, un modello agricolo, secondo Marco «capace di riportare bellezza e valore al paesaggio rurale sempre più trascurato
» .
Da Tempera è possibile trovare pani e prodotti da forno di altissima qualità, lavorati a mano e cotti nel forno a legna. E fare prodotti qualità, per Marco, significa andare dall’agricoltore, collaborare con esso, acquistare i grani interi e poi macinare periodicamente nei vari mulini della zona seguendo tutte le fasi della lavorazione.”Per festeggiare degnamente questo “progetto di vitalavoro” invitiamo poeti, contadini, artigiani, imprenditori, artisti, gente appassionata e sensibile a visitare l’azienda e partecipare alla serata conviviale.

Vi sarà un’incursione teatrale “IL CIBO DELL’ANIMA” di e con Stefania Semeraro
Ciò che è stato e ciò che è di un vissuto, una tavola di convivialità, di impegno e riti. Mani laboriose che lavorano senza sosta. La cannella ha il colore rosso della terra. La tramontana è segno divino. Parole e gesti rituali. La memoria si materializza, farina ed acqua danno vita a cosa nuova, cibo e racconto, cibo e ricordo, cibo dell’anima.”

Al termine della serata ci sarà una degustazione di prodotti locali … e un buon bicchiere di vino.

CONTRIBUTO DI COM-PARTECIPAZIONE: scegli tu quanto vorrai destinare alle attività dell’ APS La Scatola di Latta e A scuola per restare

Chi partecipa all’iniziativa solleva da qualsiasi responsabilità diretta o indiretta gli organizzatori.

Per garantire il rispetto delle norme anti-covid è consigliata la prenotazione via whatsapp allo 3289584409 con: NOME/i – COGNOME/i – CITTA’ POSTI LIMITATI).

E’ RICHIESTO IL GREEN PASS.

https://www.facebook.com/events/398511541883165

Lascia una risposta

Powered by Envision