La scatola di latta

Pratichiamo Restanza, Intrecciamo Relazioni, Coltiviamo Conoscenza. Unisciti a noi!

Passeggiate CiviCulturali

Praison jelònta sti Cascignana – 4/6/2017

L'immagine può contenere: albero, pianta, erba, spazio all'aperto e naturaPaese natio, Castrignano,
antico castello dei Greci,
fortezza e nido di rapaci
baroni tremendi e crudeli;
falchi guatanti dall’alta
rupe le prede nel piano;
Castrignano, patria fuggita
per tempo, io mai non ti dissi
ancora l’arcana dolcezza
dei tuoi campi sereni e ridenti!
[tratto da Mascello L., “Paese natio…”, in Foglie al vento]

Le corti, un castello, le pozzelle, una cripta, incursioni artiche, grike e storiche: è una Castrignano inedita quella che proveremo a svelare domenica 4 giugno assieme alla guida d’eccezione Giovanni Campa (professore di griko ed esperto di storia locale) e le incursioni artistiche diLillo Birillo “Magicomicshow” (artista di strada), musicali, poetiche e pittoriche di artisti locali e personaggi del luogo.


La passeggiata rientra nell’evento “Tutte le strade portano al Benessere” a cura dell’associazione Associazione Sportiva “BODY RUN” il Comune di Castrignano (Assessorato alla sport).

Le origini di Castrignano de’ Greci sono molto discusse e legate anche a leggende popolari. Secondo la tradizione, ripresa dallo storico Cosimo De Giorgi, la fondazione del paese è attribuita ai posteri dei Candioti di Minosse o dagli Ateniesi e Cretesi seguaci di Giapige. Secondo Domenico De Rossi la fondazione avvenne con la colonizzazione greca del Salento, durante il periodo della Magna Grecia. L’ipotesi più avvalorata è quella che i Romani, conquistata la penisola salentina nel III secolo a.C., favoriti dalla presenza di acque, vi abbiano istituito un loro presidio militare (“PraesidiumCastrinianum” oppure “Castrinius”). Il toponimo potrebbe derivare dalla parola latina castrum. Infatti, con la conquista romana della penisola salentina nel 487 d.C., i Romani insediarono un accampamento militare (PraesidiumCastrinianum).
Un’altra ipotesi, farebbe derivare il nome da Castrinius, il centurione romano al quale fu affidato il territorio. L’etimologia potrebbe anche ricondurre al vocabolo greco Κάστρον (Kástron) che significa castello.

E voi conoscete Kascignàna?
Per scoprirlo in modo inusuale insieme a noi vi diamo appuntamento alle 19.45 in Via Giovanni Boccaccio, 19, Castrignano De’ Greci (di fronte al Bar Manhattan e “Le Pozzelle”)

La passeggiata durerà un paio d’ore e si concluderà all’interno del Castello Baronale de Gualtieris dove visiteremo il laboratorio di ricamo “Salento Ricamarte”.

Dopo la passeggiata, all’interno del Castello Baronale de Gualtieris lo staff della Proloco di Castrignano ci offrirà la “pitta rustica di Castrignano” assieme ai prodotti offerti dai forni: “Fior di Pane” e “Panificio Biscottificio di Luzio Giuseppe”, oltre a conoscere i prodotti biologici del punto vendita “Mio Bio”.

Come sempre vi invitiamo a portare con voi strumenti musicali, idee, poesie e tanto entusiasmo!

Partecipazione gratuita alla passeggiata. Non occorre prenotare.

Chi partecipa all’evento solleva da qualsiasi responsabilità diretta o indiretta gli organizzatori della passeggiata.
Info 3395920051 o scatoladilatta2014@gmail.com o via facebook.

[foto di Mario Fracasso/direzioneitalia.com]

https://www.facebook.com/events/241268806357538/

Lascia una risposta

Powered by Envision